Avvisare di contenuto non adeguato

Bere del vino vegano è possibile!

{
}

 TAGS:undefined

Conosciamo la fama dei vini biologici e biodinamici oppure naturali, però attualmente sono i vini vegani che sono sempre più ricercati e soprattutto nei paesi del nord Europa.

Che cos'è un vino vegano? Che cos'è il veganismo?

È un vino adattato alla dieta vegetariana e/o vegetaliana. Una dieta vegetaliana è una pratica alimentare che esclude i prodotti animali come la carne, il pesce, i crutacei ed i molluschi come pure tutti i sottoprodotti di origine animale ed in particolare i prodotti lattieri, le uova, la gelatina, il miele, etc.

I vegetaliani consumano unicamente dei prodotti di origine vegetale. Quindi le verdure, i frutti, i semi, i funghi, etc. Un vegano segue un regime vegetaliano e non utilizza neppure i prodotti animali (la lana, il cuoio etc.).

Perché molti vini non sono vegani ? 

Molte personne non lo sanno però è possibile di trovare dei prodotti di origine animale nel vino. Certo, il vino viene dall'uva e quindi è "vegan" ma in molti casi, durante l'elaborazione del vino, c'è una fase che non rientra nella dieta vegan. 

Si tratta della chiarificazione del vino anche chiamata "collage" : è una fase che permette di chiarificare i vini, di togliere gli eventuali residui e depositi per rendere i vini più puliti. Infatti, i viticoltori usano alcuni ingredienti nello scoppo di agglomerare i residui tra di loro per filtrarli più facilmente. Gli ingredienti di origine animale usati sono :

  • L'albume (è l'ingrediente il più usato)
  • La colla di pesce (pelle e cartilagine del pesce) : sciolta nell'acqua
  • La gelatina di manzo o di maiale
  • La caseina di latte (può convenire ai vegetariani ma non ai vegetaliani)

Però esistono delle alternative. Infatti, invece di usare componenti di origine animale, molte tenute preferiscono chiarificare il vino con delle proteine vegetali (piselli, soja, grano), della polvere di alghe oppure della bentonite (argilla naturale).

Come sapere se un vino è vegano o vegan-fiendly ? 

Il regolamento europeo obbliga i viticoltori ad indicare sulle etichette o controetichette la presenza di latte, di uovo o di prodotti derivati dall'uno o dall'altro, e ciò, fin dall'annata 2012 al fine di prevenire i rischi di allergie a questi prodotti presso i consumatori.

Attenzione, né la colla di pesce, né la gelatina sono interessate da questa regolamentazione. Quindi, la lettura dell'etichetta non basterà a determinare se il vino è compatibile con un'alimentazione "vegetaliana".

Inoltre, i vini biologici con un marchio bio non sono necessariamente compatibili con un regime del genere. Sono talvolta elaborati con uova od altri componenti provenienti dall'agricultura biologica e quindi sono autorizzati.

Affinché un vino sia vegano, deve essere chiarito con bentonite oppure non chiarito.

Come identificare i vini vegani ?

Qualche produttore -soprattutto i produttori di vino bio- indicano sull'etichetta che il vino è adeguato alla dieta vegetaliana o vegetariana. Pero non è sempre così.

Nel caso del vino casher : solo la bentonite è autorizzata per la chiarificazione. Ma questi tipi di vini non sono molto comuni. 

I vini naturali sono generalmente né filtrati, né chiariti. Nonostante, non esiste ancora di regolamentazione precisa per questi tipi di vini, sebbene sia in progetto.

 TAGS:Marrugat +Natura EcológicoMarrugat +Natura Ecológico

Marrugat +Natura Ecológico

 

 

 TAGS:Arzuaga Crianza Ecológico 2010Arzuaga Crianza Ecológico 2010

Arzuaga Crianza Ecológico 2010

{
}

Lascia il tuo commento Bere del vino vegano è possibile!

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name