Avvisare di contenuto non adeguato

Come degustare la Tequila

{
}

 TAGS:La tequila è una bevanda fatta dalla fermentazione del liquido estratto da una pianta chiamata agave, dopo un processo di distillazione. Si tratta della bevanda più famosa del Messico, conosciuta praticamente in ogni angolo del mondo. Ha una denominazione di origine che si estende a tutta lo stato di Jalisco e, in parte, ad altri quattro stati.

Il Consiglio di Regolamentazione della Tequila richiede che la tequila, per poter essere chiamata tale, debba contenere almeno il 51% di zucchero dello stesso agave, mentre la parte restante può provenire anche dalla canna da zucchero o dallo sciroppo di mais. Tuttavia la tequila più pura contiene il 100% di zucchero agave, cosa da tenere in mente quando decidiamo di comprarne una bottiglia.

Saremo tra l'altro avvantaggiati dal fatto che, in base alle nuove normative, l'etichetta deve obbligatoriamente riportare la dicitura "100% agave". Naturalmente, per poter essere considerata tequila, l'altro requisito imprescindibile è che dovrà essere stata elaborata in Messico.

Così come avviene per i vini, si dovrebbe imparare a bere anche la tequila, per poterla assaporare al meglio e saper distinguere tutte le diverse varietà. In parole povere, si deve imparare a degustarla. E questa degustazione, come ogni cosa, ha la sua scienza esatta.

Ricardo Cisneros, professore presso l'Università dei Caraibi e responsabile della preparazione dei "taquiliers" nel loro campo professionale, è un tequilero specializzato di tequila. Il tequilero è come un sommelier, ma di tequila, ossia la persona che è accreditata come degustatore professionista di tequila.

Secondo questo professore, la tequila non è una bevanda forte ma è sbagliato il modo in cui questa bevanda solitamente viene consumata. Secondo le sue affermazioni, infatti, l'uso del limone prima di bere la tequila ne fa perdere il suo vero sapore.

Secondo Cisneros, il modo corretto per gustare questa bevanda, e per godere appieno del suo sapore, è quello di bere prima la tequila, e poi prendere il limone seguito dal sale. Sostiene inoltre che, dal momento in cui ci sono così tante varietà di tequila, alcune di esse non hanno nemmeno bisogno né del limone né del sale.

Nella degustazione della tequila, come succede con i vini, è necessario attendere 10 minuti affinché essa respiri e, naturalmente, berla a piccoli sorsi.

E' inoltre importante bere ogni tipo di tequila nel bicchiere ad essa più adatto. Secondo Ricardo Cisneros, per gustare la tequila añejo, ad esempio, il bicchiere più adatto è quello che normalmente si utilizza per bere il cognac.

Quando parliamo di "añejo" ci riferiamo ad una tequila che è stata invecchiata in barili di quercia per un periodo compreso tra 1 e 5 anni, mentre la tequila di tipo "reposado" (come la José Cuervo Tradicional Reposado) è stata appunto fatta "riposare" dai 2 ai 12 mesi. Infine, quando parliamo di "tequila blanco" signica che essa è stata imbottigliata direttamente dopo la distillazione.

 TAGS:Tequila Espolón AñejoTequila Espolón Añejo

Tequila Espolón Añejo: Si contraddistingue per la sua consistenza cremosa ed il sapore delicato di agave e noci. E' caratterizzata da un colore ambra scuro e la sua gradazione alcolica è del 40%.

 

 

 TAGS:Tequila Reserva 1800 AñejoTequila Reserva 1800 Añejo

Tequila Reserva 1800 Añejo: Si distingue per il suo sapore e per gli aromi intensi e fruttati, in cui si nota particolarmente l'agave. Con una gradazione alcolica del 40%, si contraddistingue per il suo colore dorato.

 

{
}

Lascia il tuo commento Come degustare la Tequila

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name