Avvisare di contenuto non adeguato

Come organizzare una degustazione

{
}

 TAGS:Una degustazione di vino può essere un'occasione divertente per stare insieme alla famiglia o a degli amici, ed è facile da organizzare. Non importa se si vuole che sia qualcosa di intimo, o se la si organizzi per scopi commerciali, perché sostanzialmente bisogna seguire la stessa procedura.

Tanto per cominciare, si deve pianificare tutto con attenzione. Una degustazione è un'occasione per inebriare i nostri sensi, e ogni dettaglio deve contribuire al raggiungimento di tale scopo. Se si vuole, si possono fare degli inviti per dare all'evento una certa importanza così i vostri ospiti noteranno che siete stati attenti, e si renderanno conto che vi siete presi la briga di preparargli un'esperienza speciale:

  1. Pensa al tipo di evento che stai organizzando. Prepara una cena, un cocktail o un aperitivo dopo la degustazione iniziale a seconda del momento della giornata e dei partecipanti che ci si aspetta, in modo da poter approfittare di quest'esperienza e beneficiare di un buon abbinamento. Ciò permetterà ai vostri ospiti di ampliare il piacere della degustazione e di rendersi conto di quanto i vini abbiano sapore diversi in base a cibi diversi.
  2. Se la degustazione vuol'essere professionale, fate conto sull'aiuto di un professionista. Per i tuoi amici può essere sufficiente bere un vino in buona compagnia, e si può anche chiedere loro di aiutarvi nella scelta dei vini o degli abbinamenti. Ma difficilmente un professionista rivorrà perdere tempo con voi se non gli offrite un'esperienza positiva. Scegliete quindi con cura la location, l'arredamento, il vino e il cibo, gli inviti e, come abbiamo già detto, ogni altro singolo dettaglio.
  3. Preparate tutto ciò di cui avete bisogno per la degustazione: bicchieri adeguati, cavatappi e, naturalmente, i vini da degustare. Offrite ai vostri ospiti un kit di degustazione (bicchieri, tovaglioli, matite e block-notes), per facilitare il tutto. Inoltre, sarebbe interessante se questo kit includesse anche una guida sulla degustazione con le caratteristiche dei vini che si andranno a provare, indicazioni sugli aromi presenti nei vini e le loro origini, e qualche piccolo trucco sulla degustazione (come si degusta, come distinguere il colore, la temperatura, etc...).
  4. È bene disporre del vino per la degustazione almeno 48 ore prima, tenerlo in posizione orizzontale affinchè si riposi, e alla temperatura adeguata, in modo che sia già pronto da servire. Durante la degustazione, assicuratevi che ogni ospite abbia un bicchiere per ogni tipo di vino, o trovate il modo per poter risciacquare il calice e riempirlo nuovamente prima della servita, in maniera da ridurre i tempi di attesa tra un vino e l'altro. La cosa migliore sarebbe quella di avere un calice per ogni tipo di vino, in modo che una volta degustato un vino, il calice rimanga a disposizione dell'ospite il quale, in un secondo momento, potrà riassaggiarlo per fare un confronto con i vini provati successivamente.
  5. Guida agli invitati durante la degustazione. Iniziate con il vino più leggero e finite con quello più forte, in modo che i sapori non si sovrappongano, e discutete sulle ragioni per cui è stato scelto ogni vino. Sarebbe opportuno che ci fosse un filo conduttore tra i vini (vini della stessa regione, della stessa uva, o della stessa annata). Ciò risulta essere interessante per gli ospiti, i quali potranno avere una prospettiva più ampia sul tema della degustazione.
  6. Finite la degustazione con l'abbinamento del vino. Lasciate che gli ospiti facciano dei commenti, e che la conversazione sia scorrevole e fluida. Una degustazione deve finire come una festa e, proprio come nelle feste, il padrone di casa deve sapere quando è il momento di smettere di essere protagonista e mischiarsi con gli invitati. Buon divertimento!
{
}

Lascia il tuo commento Come organizzare una degustazione

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name