Avvisare di contenuto non adeguato

Com'erano i vigneti di Leonardo Da Vinci?

 TAGS:undefined

A Milano è stato piantato un vigneto di proprietà di Leonardo da Vinci, che lo ottenne come regalo da Ludovico Sforza dopo aver terminato “La última cena”.

Dopo la morte di Leonardo in Francia nel 1519 le sue viti furono curate da due servi fino alla loro distruzione con altri parti della città da parte degli alleati durante la Seconda Guerra mondiale.

In pochi sanno che Da Vinci nacque in Toscana ed era un grande amante del vino e anche proprietario di questo vigneto. Tra le sue note su temi come l'astronomia, la bontanica, l'anatomia e la meccanica sono state ritrovate nozioni di viticultura

Un gruppo di esperti italiani guidati dal professore Attilio Scienza, l'esperta in DNA Serena Imazio e l'enologo Luca Maroni ha studiato per un decennio la riproduzione dello stesso vino bianco e fresco che il vigneto originale di Da Vinci produceva

Le radici analizzate sono adesso proprietà della Casa degli Atellani a Milano, e si trovano in un giardino dove l'attuale famiglia proprietaria custodisce anche le radici della varietà Malvasia di Candia, coltivata anche a Piacenza.

Questo vigneto sarà aperto al pubbico a magigo per l'Expo di Milano 2015. L'organizzazione Confagricoltura ha sponsorizzato la restaurazione di questo vigneto. 

Confagricoltura è un'organizzazione che rappresenta e protegge l'agricoltura italiana. Gabriella Bechi, membro della stessa, ha detto in un'intervista concessa al  The Telegraph che il progetto è una dimostrazione unica dell'interrelazione tra arte e vino in Italia. 

Senza dubbio sia l'arte sia il vino formano parte della storia dell'Italia e della Toscana, una zona piena di vigneti. Questa scoperta è un tesoro dei nostri tempi, dato che appartenne a uno dei geni più grandi dell'arte, oltre ad essere un vigneto di 500 anni

 

 TAGS:Foss Marai Surfiner Cuvee BrutFoss Marai Surfiner Cuvee Brut

Foss Marai Surfiner Cuvee Brut è un Veneto di cantine Foss Marai il cui mosto contiene sauvignon e prosecco e 12º d'alcol.

 

 

 TAGS:Erpacrife Nebbiolo Rose' Dosaggio Zero 2009Erpacrife Nebbiolo Rose' Dosaggio Zero 2009

Erpacrife Nebbiolo Rose' Dosaggio Zero 2009, un vino spumante con DO Piemonte con i migliori grappoli nebbiolo dell'annata 2009.

 

Lascia il tuo commento Com'erano i vigneti di Leonardo Da Vinci?

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name