Avvisare di contenuto non adeguato

I 'Millennials', decisivi nell'incremento della vendita di vino

 TAGS:undefinedI 'Millennials', o Generazione Y, sono un pubblico giovane con diverse abitudini di consumo per quanto riguarda le bevande rispetto alle generazioni precedenti. Come mostrato dalle tendenze di consumo, i Millennials preferiscono bere vino e liquori, invece della birra.

I livelli di consumo tra i più giovani, da 21 a 26 anni, rispetto a quelli di 27-36 anni, mostrano che il 28% dei Millennials giovani bevono più vino rispetto al 19% dei loro colleghi più anziani, un fenomeno che sta cominciando a influenzare l'industria del vino in vari modi, tra cui la maniera di confezionare i prodotti per soddisfare tali richieste o far comprare più vino.

Ad esempio, nel Regno Unito, le vendite di vino online sono cresciute 3 volte più velocemente rispetto al totale delle vendite del vino. Tanto che l'e-commerce ha fatto passi avanti nella vendita al dettaglio di vino, secondo l'ultimo rapporto trimestrale di Rabobank Wine.

Più vino, meno birra

Mentre i Millennials preferiscono bere vino, la birra perde colpi, tanto che questa tendenza sta generando preoccupazione tra grandi società come Anheuser-Busch, Heineken e MillerCoors, secondo un recente rapporto di Morgan Stanley.

"Le tendenze generali dei consumi di birra sono ancora deboli, e sembra che i giovani preferiscano sempre più altre bevande alcoliche", dicono gli analisti.

E tra i giovani che bevono birra, le birre artigianali sono preferite rispetto alle lager tradizionali. In un recente studio riportato dal Wall Street Journal, si è mostrato che il 44% dei giovani dai 21 ai 27 anni di età non hanno mai provato il marchio Budweiser.

Per avere un'idea del calo dei consumi di birra, basti sapere che nel 1988 si consumavano 50 milioni di barili della marca americana, mentre attualmente se ne consumano solo 16 milioni.

Al fine di attirare i clienti più giovani, i produttori di birra stanno lavorando su nuovi prodotti e strategie. Ad esempio, la Anheuser-Busch ha lanciato Bud Mixxtails versioni di cocktail classici come l'uragano e Long Island Iced Tea, o il Bud Light Ritas,al sapore di margarita.

 TAGS:Tignanello 2011Tignanello 2011

Tignanello 2011: un vino rosso de la DO Toscana realizzato con cabernet sauvignon e cabernet franc dell'annata 2011 e ha un grado alcolico di 14º. 

 

 

 TAGS:Cà Dei Frati Lugana Cà Dei Frati Lugana "i Frati" 2014

Cà Dei Frati Lugana "i Frati" 2014: un vino bianco con DO Lombardy a base delle caste trebbiano di soave dell'annata 2014 e con 13º di gradazione alcolica.

 

 

Lascia il tuo commento I 'Millennials', decisivi nell'incremento della vendita di vino

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name