Avvisare di contenuto non adeguato

Le donne comprano più vino di tutte

{
}

 TAGS:undefinedAttualmente sono le donne che scelgono vino per lo shopping on-line. Secondo l'indagine del Laboratorio vente-privee, il gigante dello shopping online che ha accompagnato l'azienda Masi Agricola alla tavola rotonda "il vino femminile multisensoriale, digitale come un nuovo orizzonte dello stile di vita" che ha avuto luogo il 12 giugno per la FashionCamp.

Secondo l'indagine, quasi la metà (il 47%) dei clienti che acquistano vino online sono donne tra i 30 ei 40 anni. Solo in Italia, la percentuale è in aumento del 39%.

Hanno anche cambiato la spesa stessa, influenzate dal gusto delle donne nella scelta del tempo e della compagnia. Il 98% degli intervistati associa questi acquisti alla cena, il 72% a un drink con gli amici, il 62% alla famiglia e il 60% alla coppia. Al contrario, si tratta di una tendenza "unisex" quella di comprarlo per i regali. 52% degli acquisti online sono confrontati con il 44% di quelli realizzati nei negozi.

"C'è una cultura del vino, il desiderio da parte delle donne di conoscere e godere, e quindi aumenta la loro partecipazione a corsi di degustazione con sommelier grazie anche grazie all' accesso digitale alle informazioni sul produttore, sulle vigne e per l'acquisto: questo è il vero valore aggiunto di una società 2.0 ", afferma Andreas Schmeidler, Country Manager Italia di vente-privee. Questo sito, che ha venduto più di 4 milioni di bottiglie nel 2014, è stato scelto dalla Vinexpo Kedge Business School come il secondo sito di e-commerce nel settore del vino.

I clienti, maschi e femmine, si avvicinano allo shopping digitale con più curiosità. L'idea è quella di integrare un servizio extra, senza trascurare la distribuzione fisica, "il 30% dei nostri clienti acquistano per conoscere un vino mai sperimentato"

Le donne preferiscono i vini bianchi e rosati, mentre il 62% è assegnato al vino rosso.

Masi Agricola per il terzo anno consecutivo presenta una linea particolare: Pink Masi, una variante del Campofiorin che compie proprio nel 2015 i suoi primi 50 anni. Alessandra Boscaini, la settima generazione della cantina in Valpolicella, spiega che l'azienda ha deciso di contribuire alla sua "quota rosa" per attirare l'attenzione su una categoria "sottovalutata", come ad esempio quella dei vini rosati.

"E poi, si sa, il rosa è un colore che attira l'attenzione delle donne e abbiamo anche preso in considerazione accompagnare la bottiglia con un'etichetta riconoscibile di Masi, che è simile a quella della storica Costasera Amarone e Campofiorin, ma fa una un cenno alla sensibilità femminile con il suo colore fucsia e rosa cipria."

 

 TAGS:Canei BiancoCanei Bianco

Canei Bianco: un vino bianco de la DO Vini senza denominazione (Italia) realizato con uve moscatell e con 8.5º

 

 

 TAGS:Cenatiempo Biancolella Ischia Kalimera 2011Cenatiempo Biancolella Ischia Kalimera 2011

Cenatiempo Biancolella Ischia Kalimera 2011: un vino bianco Ischia elaborato con biancolella de 2011 e con un grado alcolico di 13º.

 

*Foto: Chris Pople (flickr)

{
}

Lascia il tuo commento Le donne comprano più vino di tutte

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name