Avvisare di contenuto non adeguato

Maniere di rovinare un buon pranzo con vino

{
}

 TAGS:undefinedImmagina il seguente scenario: organizzi un pasto per festeggiare qualcosa con gli amici o la famiglia. Ci metti vari giorni a pensare a piatti e vini. Quando arriva il giorno, tutto è perfetto; tuttavia, dei piccoli dettagli che sembravano poco importanti finiscono per sminuire gli sforzi investiti nella preparazione. Se non si vuole che questo accada, si consigliano alcune cose da evitare per non rovinare un pranzo eccellente.

Carciofi

Carciofi e vino non sono una buona combinazione. Anche se questa affermazione non è del tutto vera, perché ci sono alcuni abbinamenti con vino e questo prodotto che sono buoni, ma pare che i carciofi siano composti dalla cinarina che rende il gusto del vino piuttosto strano. In questi casi è meglio prendere un vino bianco di corpo leggero.

Servire il vino troppo caldo o troppo freddo

Ogni tipo di vino deve essere consumato in base alla temperatura di cui ha bisogno. Cioè, un rosso troppo caldo o un bianco molto freddo possono rovinare alcuni alimenti. Se vediamo che è molto caldo, lo metteremo in frigorifero per 30 minuti prima di servirlo. Mentre un bianco freddo va tolto dal frigo un po' prima di essere servito.

Accoppiamenti non perfetti

L'abbinamento è un'arte. Perché l'abbinamento esatto tra i sapori i vini non è così semplice. Un buon pasto può essere rovinato se il vino non è adatto ad ogni tipo di piatto. Un vino dolce non può andare bene con i cibi più grassi, ma va servito con il dessert, allo stesso modo in cui un bianco fresco non si può abbinare a della selvaggina. E 'meglio informarsi prima di scegliere i migliori abbinamenti.

Se il vino è caldo, non usate ghiaccio

Gli amanti del vino già sanno che se il vino che serviamo è caldo, non possiamo usare dei cubetti di ghiaccio, perché in questo caso stiamo mescolando vino con l'acqua. Detto questo, meglio lasciar riposare il vino in frigorifero.

Non mescolare due vini diversi nella stessa coppa

Quando mescoliamo vini di varie marche, sfondi e gusti, la miscela è un po 'strana. Non ha senso di mischiarli in uno stesso bicchiere, perché ogni vino ha le proprie caratteristiche e deve essere assunto da solo.

 TAGS:Sassicaia 2010Sassicaia 2010

Sassicaia 2010: un vino rosso de la DO Toscana realizzato con cabernet sauvignon e cabernet franc di 2010 e ha un volume di alcol di 13º.

 

 

 TAGS:Vesevo Taurasi 2009Vesevo Taurasi 2009

Vesevo Taurasi 2009: un vino rosso con DO Campania realizzato con aglianico dell'annata 2009 e ha un volume di alcol di 14º. 

 

 

{
}

Lascia il tuo commento Maniere di rovinare un buon pranzo con vino

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name