Avvisare di contenuto non adeguato

Quali sono i formati più comuni delle bottiglie dei distillati?

{
}

 TAGS:A volte i diversi formati delle bottiglie di alcolici ci fanno avere dei dubbi sul loro reale volume. E' possibile acquistare whisky o vodka in formati diversi dal normale? Quali sono le bottiglie più comuni?

Gli amanti del vino sono ormai abituati a trovare bottiglie dai formati più disparati. Le più utilizzate sono le Magnum (1,5 litri) e le 3/8 (375ml o 37,5 cl), tuttavia esistono molti altri formati comuni, come ad esempio l'ultima arrivata sul mercato: la Midas.

Nel caso dei distillati invece non ci sono molti formati standard; essi dipendono molto di più dall'estro di ogni singola distilleria. Un altro fattore da tenere in conto è rappresentato dalla gradazione alcolica del distillato: più alta è, più care sono le tasse da pagare, per cui molte case produttrici preferiscono ridurre il volume della bottiglia pur di riuscire a mantenere il prezzo.

Le dimensioni più comuni delle bottiglie dei distillati sono:

  • 70cl (formato standard). E' il più comune ed è quello che la maggior parte delle distillerie usa come formato di riferimento, l'equivalente del 75cl per i vini.

Partendo da questa bottiglia standard, ve ne sono molte altre di dimensioni sia più grandi che più piccole, tra cui quelle maggiormente presenti sul mercato sono:

  • 4-5 cl. E' la dimensione delle mini bottiglie da collezione, solitamente vendute in plastica ma che, in alcuni casi, è anche possibile trovare in vetro. E' un formato che risulta particolarmente congeniale per le degustazioni ma, anche in questo caso, non c'è uniformità tra una distilleria e l'altra, visto che alcune utilizzano quello da 4 cl ed altre quello da 5cl.
  • 200ml. Il formato è quello della fiaschetta classica, utilizzata prevalentemente dai marchi storici di whisky.
  • 50cl. Il formato di queste bottiglie consiste di solito in una fiaschetta (di vetro o plastica) ed è molto comune tra i distillati americani come il bourbon. Viene anche utilizzato come formato standard da alcune marche di gin premium.
  • 75cl. Non è molto comune in Europa. Lo si ritrova soprattutto nei duty-free e negli Stati Uniti.
  • 1 litro. Normalmente utilizzato per la distribuzione, la sua vendita è comunque molto diffusa, soprattutto in abbinamento al formato da 70cl .
  • 1,5 litri. E' il formato classico per le Magnum, per cui non viene molto utilizzato per i distillati.
  • 1,8 litri. Tra i distillati Premium, è un formato che sta diventando molto di moda, e prende il nome "Magnum" (Sebbene abbiamo già detto che il Magnum classico sia quello da 1,5 litri).
  • 3 litri. Utilizzato per le edizioni speciali.
  • 4,5 litri. Sono generalmente dei formati regalo, soprattutto nel caso del whisky e, non a caso, sono molto comuni nei paesi che ne sono maggiormente produttori, come il Regno Unito.

Conoscevate tutti questi formati? Qual è il vostro preferito? Oggi vi proponiamo tutti i vari formati di un grande whisky, il Lagavulin 16 Years:

 TAGS:Mini whisky Lagavulin 16 Years 4clMini whisky Lagavulin 16 Years 4cl

Mini whisky Lagavulin 16 Years 4cl

 

 

 TAGS:Lagavulin 16 Years 200mlLagavulin 16 Years 200ml

Lagavulin 16 Years 200ml

 

 

 TAGS:Lagavulin 16 YearsLagavulin 16 Years

Lagavulin 16 Years

 

{
}
{
}

Commenti Quali sono i formati più comuni delle bottiglie dei distillati?

Qual è il nome della terza bottiglia?
Desi Desi 02/03/2018 a 19:22

Lascia il tuo commento Quali sono i formati più comuni delle bottiglie dei distillati?

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name