Avvisare di contenuto non adeguato

Tipi di spumante: Champagne, Cava, Charmat

{
}

 TAGS:Spesso commettiamo l?errore di associare lo spumante al Prosecco, al Cava e allo Champagne ma in realtà, sia l?uno che l?altro, sono solo una parte dei tantissimi tipi di vino frizzante esistenti. Facciamo quindi una carrellata delle varie tipologie di vino frizzante che possiamo trovare, ad esempio, al supermercato, soprattutto durante le vacanze natalizie.
Prima di tutto possiamo fare una differenziazione, in base alla formazione delle bollicine, in due tipologie di vini frizzanti:

  • I vini frizzanti le cui bollicine vengono prodotte insufflando anidride carbonica sono detti artificiali o esogeni, come avviene, ad esempio, per alcuni vini di aguja, o Lambrusco.
  • I vini frizzanti le cui bollicine provengono dalla fermentazione vengono detti naturali o endogeni, come nel caso dei Cava o degli Champagne.

Tra i vini frizzanti endogeni, che sono tra l?altro quelli più stimati, ritroviamo diversi metodi di elaborazione:

  • Il metodo Champenoise o classico, che è quello scoperto accidentalmente dal frate Dom Perignon e che si usa per produrre proprio lo Champagne.
  • Il metodo Millispark, in cui la seconda fermentazione avviene in bottiglia lasciando però i lieviti all?interno di una capsula per facilitarne il filtraggio e la pulizia per poi poter finalmente realizzare la degustazione.
  • Il metodo Transfer, in cui viene aumentata la quantità dei lieviti per velocizzare la seconda fermentazione per poi svuotare le bottiglie in un deposito in cui si filtra il vino e si mantiene la pressione prima di riempire nuovamente le bottiglie finalmente pronte per la vendita.
  • Il metodo Martinotti-Charmat, in cui la seconda fermentazione avviene per mezzo di recipienti a tenuta stagna tipo autoclave.

Sicuramente il metodo più utilizzato e più stimato è quello Champenoise, non a caso anche detto ?classico?, che richiede più tempo e col quale vengono prodotti i vini frizzanti di alta gamma, valorizzati a tal punto da farci sottovalutare ingiustamente quelli prodotti col metodo Martinotti-Charmat. E? pur vero che ce ne sono alcuni, come l? Ópera Prima Espumoso Moscatel di J. García Carrión, che offrono sapori più che gradevoli pur avendo un prezzo alquanto modesto. Perché non tutti gli champagne devono necessariamente costare 120? a bottiglia, no?
Infine facciamo un?ulteriore distinzione in base a come i vini frizzanti vengono chiamati nel proprio paese d?origine:

  • In Francia non tutti sono chiamati Champagne, bensì solo quei vini frizzanti prodotti in questa storica zona francese. Tutti gli altri frizzanti del paese sono denominati come Cremant.
  • In Spagna, Cava è una Denominazione d?Origine che non appartiene a nessuna regione in particolare ma che è invece data nel rispetto di una particolare tradizione e produzione. Il Cava può essere prodotto praticamente in tutto il paese anche se la sede del Consiglio Direttivo (?Consejo Regulador?) si trova a Vilafranca del Penedès. Il resto deve essere considerato semplicemente vino frizzante.
  • In Italia e Portogallo i nomi sono molto simili tra loro: Spumante in Italia (soprattutto noto come ?Prosecco?) ed Espumante in Portogallo ( da menzionare quelli delle zone di Dao e Douro).
  • In Germania il nome è Sekt mentre in Cile è Champaña o vinos espumosos; negli Stati Uniti Sparkling wines.

 

{
}

Lascia il tuo commento Tipi di spumante: Champagne, Cava, Charmat

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name