Avvisare di contenuto non adeguato

Tipologie e impiego del sale

{
}

 TAGS:Il sale è considerato un alimento base e, in quanto tale, ha diverse funzioni: serve per condire il cibo, è un conservante alimentare e rifornisce il corpo di cloro e sodio. Quest'ultima funzione in particolare, ristabilisce l'equilibrio dei nostri liquidi e migliora sia l'attività muscolare che quella nervosa.

Dal XIX secolo in poi, l'uso industriale del sale è andato diversificandosi fino all'impiego nella produzione, ad esempio, della carta o di alcuni cosmetici.

Il sale è l'unico composto roccioso commestibile dagli esseri umani, ed è il condimento più antico utilizzato dall'uomo. La dislocazione dei primi insediamenti umani veniva decisa anche in base all'ubicazione dei depositi di sale, visto che quest'ultimo veniva usato per conservare gli alimenti più a lungo.

Fondamentalmente esistono due tipi di sale:

  • Il salgemma, presente in natura, in giacimenti sotterranei. In Italia, vi sono diverse miniere attive, soprattutto in Sicilia.
  • Il sale marino che viene ottenuto dall'evaporazione dell'acqua di mare causata dal sole e dal vento. A differenza del salgemma, esso contiene solo il 34% di cloruro di sodio.

I tipi di sale più comuni sul mercato

  • Sale fino. E? il più utilizzato; se è marino si scioglie più facilmente mentre se è salgemma è più salato e più difficile da sciogliersi.
  • Sale grosso. I suoi cristalli sono più grandi e viene utilizzato principalmente in cucina, ideale per salare l?acqua della pasta e per la salagione a secco (come avviene, ad esempio, per il prosciutto).

I tipi di sale più conosciuti

  • Sale affumicato. Sale dal gusto e dall'odore di fumo, utilizzato per la produzione di carni, verdure o pesce affumicati in casa.
  • Sale nero. Noto anche come Sanchal, è poco raffinato e viene prodotto nel nord dell'India.
  • Fior di sale. E? un tipo di sale molto in voga ultimamente, presente sul mercato circa 20 anni fa in Francia; è un tipo di sale marino che veniva dato come paga extra ai lavoratori delle saline, molto difficile da ottenere.
  • Sale della Camargue. Sale marino della Bretagna francese, dal colore grigio, ha cristalli di grandezza media ed è ricco di oligoelementi.
  • Sale a scaglie. E? un tipo di sale fino dai cristalli piatti; è altamente puro ed ha un sapore alquanto forte. Il più noto di tutti è senza dubbio il sale Maldon.
  • Sale vulcanico. E? tipico delle Hawaii e viene prodotto sui letti vulcanici, dando il colore al prodotto finale. Esiste sia il sale nero che il sale rosso.
  • Sale Murray River. E? un tipo di sale di roccia molto speciale proviene dal letto del fiume Murray, in Australia. E? a scaglie, come il Maldon, ed ha un colore rosa dovuto alla proliferazione di alghe presenti sulla roccia stessa.
  • Sale di Ibiza. Raccolto esclusivamente nel ?Parc Natural de Ses Salines d'Eivissa?, non viene raffinato e non contiene conservanti. Essiccato al sole e macinato (non sempre), viene solitamente aromatizzato con erbe mediterranee come, ad esempio, l?ibisco.
  • Sale dell'Himalaya. Uno dei sali più puri e più benefici per la salute, ma anche uno dei più costosi.
  • Sale nitritato (E250). Questo sale non è presente in natura ed è derivato dal nitrato di sodio per azione chimica; è un conservante e dona un bel colorito al cibo. In cucina viene utilizzato principalmente per la salamoia.
  • Sale di sedano. Un mix di sale e semi di sedano tritati.
  • Sale gomasio. Tipico della cucina asiatica, è fatto da sale giapponese e semi di sesamo nero.
  • Sale glutammato monosodico. E? il sale di sodio dell'acido glutammico e serve per esaltare il sapore del cibo.

Aggiungiamo un po' di sale alla nostra vita? Eccovene due tipi, tra i favoriti degli Uviners:

 TAGS:Flor de Sal HibiscusFlor de Sal Hibiscus

Flor de Sal Hibiscus

 

 

 TAGS:Sale Maldon 250gSale Maldon 250g

Sale Maldon 250g

{
}
{
}

Lascia il tuo commento Tipologie e impiego del sale

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name